Impianti antincendio

HydroEnergy

Gli incendi rappresentano ed hanno rappresentato da sempre un fattore di rischio per le attività umane e pertanto nel corso dei tempi sono state create metodologie per prevenirli e strumenti per combatterli così da permettere l'intervento ad altri mezzi di spegnimento dei Vigili del Fuoco. Sono diverse le tipologie di Impianti Antincendio e vengono impiegati sia in siti industriali, commerciali che civili, residenziali.

Le tipologie di impianto che noi eseguiamo sono:

A RETI IDRANTI:
Fanno parte di una tipologia di impianti fissi ad intervento automatico ed utilizzano l'acqua come agente estinguente. Le Reti Idranti sono impianti concepiti per la protezione interna ed esterna degli edifici ad uso civile,commerciale ed industriale. I principali componenti delle Reti Idranti sono Naspi e Idranti a colonna soprasuolo,sottosuolo o a muro di varie tipologie e misure, corredati dalle relative cassette attrezzate di lance e manichette. Questi impianti sono sempre in pressione e quindi ad immediata disponibilità dell'utilizzatore. ll funzionamento di questi impianti è manuale, molto semplice e intuitivo,in quanto viene aperta una valvola e tramite una manichetta ed una lancia che sono collegate o vengono collegate appena prima dell'utilizzo,si indirizza il getto d'acqua alla base del fuoco. Nel caso di utilizzo di un idrante a colonna la valvola è parte dell'idrante stesso e posta nella parte superiore.
Normativa di riferimento: UNI 10779 Nb: è la tipologia d'impianto più diffusa.



A SPRINKLER:
Fanno parte di una tipologia di impianti fissi ad intervento automatico ed utilizzano l'acqua come agente estinguente. Sono stati concepiti per un intervento localizzato nell'area ben precisa dove avviene l'incendio grazie allo Sprinkler (spruzzatore) stesso. Una semplice descrizione di questi impianti aiuterà a capirne i vari aspetti:
Lo Sprinkler è un ugello spruzzatore automatico installato sulla tubazione composto da un elemento termosensibile che impedisce la fuoriuscita dell'acqua alla normale temperatura del luogo in cui è installato. Quando un principio d'incendio innalza la temperatura che interviene lo Sprinkler, aprendosi in seguito alla rottura dell'elemento termosensibile (ampolla di vetro che contiene un liquido colorato in base alla gradazione di intervento), permettendo così all'acqua di fuoriuscire e spegnere l'incendio..
Normativa di riferimento: UNI EN 12845