Impianti di condizionamento

HydroEnergy

La nostra ditta esegue impianti di condizionamento di ogni genere.
Qui di seguito cerchiamo di spiegare in modo semplice le tipologie degli impianti. La suddivisione degli impianti di climatizzazione dell'aria viene effettuata sulla base del fluido convogliato fino al terminale, fermo restando che quest'ultimo tratta comunque aria alla quale è affidato il compito di climatizzare l'ambiente:

FAN-COIL:
Negli impianti ad acqua, quale l'impianto a ventilconvettori, il fluido termovettore è appunto acqua (refrigerata in estate e riscaldata in inverno) distribuita attraverso una rete idraulica ai vari terminali. L'impianto a soli ventilconvettori senza apporto meccanico di aria esterna è generalmente utilizzato nel condizionamento degli ambienti abitativi, dove, analogamente agli impianti a radiatori, per il rinnovo dell'aria ci si affida alle infiltrazioni. Il controllo della temperatura avviene attraverso il termostato generalmente montato a bordo dell'apparecchio.

SPLIT / CANALIZZATO:
Negli impianti con split o canalizzati, il fluido termovettore è il gas refrigerante. Gli impianti split sono particolarmente adatti per le abitazioni o per gli uffici. Gli impianti canalizzati si adattano bene al condizionamento di grandi ambienti o dove si vuol disporre di un impianto centralizzato. Questi tipi di impianto prevedono un'unità esterna molto compatta e le unità interne di ventilazione estremamente silenziose. Garantiscono aria pura senza odori, deumidificazione computerizzata, ventilazione fissa o oscillante e la possibilità di fare una facile programmazione delle varie funzioni nell'arco delle 24 ore.